mercoledì 14 maggio 2008

Consulente per la sicurezza a Crema?

In questi giorni, sulla scia della nomina "pizzettiana" di Sorrentino a Cremona e in sintonia con l'allarme sicurezza fomentato da media e centro destra, qualcuno a Crema ha iniziato a parlare di una super nomina per Benito Melchionna, procuratore della Repubblica quasi in congedo. Crema non ha bisogno di nessun super procuratore, di nessun consulente sulla sicurezza. Blocchiamola sul nascere questa proposta. E Melchionna, son certo, che non ha certo bisogno della consulenza del Comune di Crema. Blocchiamo sul nascere questa proposta perchè a Crema non vi è nessun allarme sicurezza. Non vi è nessuna invasione di rumeni e nemmeno la paventata (dal settimanele l' "Opinione") ondata di rom. Non mi risulta che vi siano esattori del pizzo. E neanche attentati di mafia. Crema vive il dramma dello spaccio di sostanze stupefacenti come tante altre città ma c'è da dirsi con sincerità: se c'è offerta è perchè ci sono clienti. E i clienti sono ormai la media e alta borghesia della città e non solo. Servirebbe allora un super consulente per la prevenzione.
Blocchiamo sul nascere una proposta che risulterebbe costosa per i cittadini cremaschi. Le nostre forze dell'ordine, il lavoro del Commissariato, della Compagnia dei Carabinieri, della Polizia Locale è ciò che basta. Semmai diamo loro una mano.

1 commento:

cremablog ha detto...

Accidenti non ero conoscenza della cosa. Come bloccare la proposta?